eventi

11 marzo 2016, Università di Urbino – Unistem day -, partecipazione alla tavola rotonda sul tema “Libertà di studiare” coordinata da Alessandro Cecchi Paone con Orazio Cantoni, Ferdinando Mannello, Roberta Bartoletti e Carlo Magnani.

10 marzo 2016, Roma, all’Interno delle attività del Corso di Alta Formazione per Mediatori Europei, organizzato dall’Università per Stranieri di Perugia e dalla Comunità di Sant’Egidio, terrà il modulo ” Tradurre i diritti: cittadinanza, libertà, soggetto e comunità nel dialogo interculturale”.

7 marzo 2016, Università di Urbino, all’interno del ciclo di incontri su Il Genere, un’imprescindibile caterogia di Analisi, organizzato dagli insegnamenti diGenere lavoro e partecipazione sociale, tenuto dalla Prof.ssa Fatima Farina; Antropologia culturale ed etnologia, tenuto dalla Prof.ssa Francesca Declich; Storia dei generi, tenuto dalla Prof.ssa Raffaella Sarti; Etica del servizio sociale, tenuto dalla Prof.ssa Monia Andreani; tiene una lezione su:  Universalismo dei diritti e pratiche di decentramento della cura.

27 febbraio 2016, Fano, Associazione Maruzza Marche, partecipazione al Convengno “Le sofferenze dimenticate dei bambini malati nelle Marche”, con Carlo Brunori (Direttore Hospice di Fossombrone), Giovanni del Gaiso (Ordine dei Medici di Fano/Pesaro), Fulvio Borromei (Ordine dei Medici di Ancona).

23 febbraio 2016, Università di Urbino, Dipartimento di Economia, Politica e Società, Gruppo di ricerca in Potere, Istituzioni e Forme del Controllo Sociale, moderatrice al Seminario di Studi “Il genocidio della porta accanto. La guerra etnica nella ex-Yugoslavia” con la partecipazione di Melita Richter, Chiara Bonfiglioli, Fabrizio Pappalardo, Gabriele Roccheggiani, Silvia Badon, con l’introduzione di Luigi Alfieri e un intervento musicale di Daniela Battisti.

4 febbraio 2016, Università per Stranieri di Perugia, Docente di una lezione seminariale per il Corso di Aggiornamento per Docenti di Italiano come L2 Università per Stranieri di Perugia, 4 febbraio con una lezione sui “Diritti Umani oggi tra Italia ed Europa”.

3 febbraio 2016, Università per Stranieri di Perugia, interviene alla presentazione del libro di Anna Loretoni, Ampliare lo sguardo. Genere e teoria politica, Donzelli 2016, con Salvatore Cingari,  Fiorella Giacalone, Vincenzo Sorrentino e l’autrice.

22/23 dicembre 2015, Perugia, realizzazione di due video interviste: ” La differenza sessuale” e “Letteratura al femminile: Virginia Woolf” per il ciclo “Percorsi al femminile. Readigins in biblioteca”, ciclo organizzato dalla Biblioteca Pari Opportunità “Laura Cipollone” della Regione Umbria.

18 dicembre 2015, Tolentino, presentazione del libro Peppa Pig e la filosofia. Tra antropologia e animalità di Monia Andreani, Mimesis 2015, con Lucrezia Ercoli  (Direttrice Artistica di Popsophia) organizzato da Osservatorio di Genere e da Popsophia.

10 dicembre 2015, Pesaro Biblioteca Bobbato intervento dal titolo “La grammatica dei diritti nel xxi secolo tra cittadinanza e questioni cosmopolitiche” per il ciclo di incontri dal titolo Vie di fuga. Migranti e rifugiati tra storia e attualità, Serie di 4 incontri di formazione per docenti e operatori culturali, promossa dall’ISCOP – Istituto di storia contemporanea della provincia di Pesaro e Urbino e dalla Biblioteca Bobbato, in collaborazione con MCE gruppo di Pesaro, Labirinto cooperativa sociale, Nuovo Orizzonte, Istituto Gramsci Marche sede di Pesaro, Fondazione XXV Aprile, ANPI provinciale, Società pesarese di studi storici, con il sostegno del CeIS e del Centro Interculturale per la Pace

4/5 dicembre 2015, Imperia, invitata a partecipare alla Conferenza di bioetica con le scuole “Prendersi cura. Paradigmi bioetici” organizzata dal Comitato Italiano per la Bioetica presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’Università di Genova e dall’Istituto Italiano di Bioetica. Durante i lavori ha partecipato alle tavole rotonde di discussione scientifica dei progetti presentati dalle scuole.

25 novembre 2015, Comnue di Ancona, partecipazione alla tavola rotonda per la giornata contro la violenza alle donne.  Emma Capogrossi- assessore alle Pari Opportunità del Comune Monia Andreani- Università di Urbino, sul tema: “Donne e diritti umani” Laura Catena- Avvocato Donne & Giustizia “La realtà della violenza nel territorio: azioni e bisogni al centro antiviolenza di Ancona” Pina Ferraro- consigliera di parità per la provincia di Ancona “Discriminazione di genere: azioni di contrasto e organismi di tutela”. Moderatrice: Laura Pergolesi, presidente del FORUM cittadino delle Donne.

20 novembre 2015, Università degli Studi di Macerata, intervento al Convegno “I primi 40 anni del Nuovo Diritto di Famiglia. Autonomia Privata e Regole Giuridiche” organizzato da Dipartimento di Giurisprudenza, Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Macerata e Osservatorio di Genere, con un intervento dal titolo “ Vincolo civile e sovranità: il matrimonio e la famiglia nella dimensione politica occidentale”.

12 novembre 2015– Università degli Studi di Urbini, Seminario “La grammatica dei diritti umani nel XXI secolo tra inclusione ed esclusione” per il corso di Teorie della morale e della politica tenuto dalla Prof.  Daniela Bostrenghi, all’interno della Scuola di Lettere, Arti e Filosofia (Distum).

23 ottobre 2015, Genova, intervento al Convegno “Nuove frontiere della cura” organizzato presso l’Università degli Studi di Genova e dall’Istituto Italiano di Bioetica, dalla UIL Liguria nell’ambito del Progetto Donna e salute, Noi donne, con il patrocinio del Senato della Repubblica, Aiccre, Anci, Udi Genova Archivio storico, con una relazione dal titolo: “La bioetica con i caregiver”.

 

5 settembre 2015, Fano (PU) direttrice scientifica, organizzatrice e relatrice di 2 interventi presso il Corso di Formazione/Seminario dal titolo L’etica con i caregiver in ambito pediatrico, organizzato dalla UOS di Formazione dell’Asur Area Vasta 1 e destinato ai Pediatri di Libera Scelta della Provincia di Pesaro e Urbino.

 

17/18 marzo 2015, Università degli Studi di Urbino, intervento dal titolo: Quale consenso? Profili biopolitici e bioetici a partire dal caso Cucchi, all’interno del Seminario, Lo Stato irresponsabile. Il caso Cucchi.

 

13 marzo 2015, Università degli Studi di Urbino, intervento nella Giornata dedicata alla divulgazione agli studenti delle scuole superiori della Ricerca sulle cellule staminali – Unistem Day che coinvolge 46 atenei italiani ed europei con un intervento su Bioetica e ricerca. il punto di vista dei malati.

18 febbraio 2015 ore 14 – Lezione seminariale dal titolo “Potere, Sapere, Soggetto. Il metodo di Foucault” per il ciclo di Seminario annuale “Società, potere e influenza” coordinato dal Prof. Rolando Marini presso l’Università per Stranieri di Perugia.

27 gennaio 2015 ore 21 – Giornata della Memoria a Macerata in collaborazione con Popsophia e l’Accademia di Belle Arti. Ore 18.30 presso l’Auditorium Svoboda conferenza dal titolo La banalità del male (a partire dal libro di Hannah Arendt).

27 novembre 2014 ore 17.30 – Fano Sala della Ccordia, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza alle donne e in vista del monologo di Roberta Biagiarelli, Figlie dell’epoca, dialogo tra donne del nostro presente. Conduce l’Assessora alle Pari Opportunità Marina Bargnesi, con Roberta Biagiarelli artista, Monia Andreani filosofa e ricercatrice universitaria, Mounya Allali mediatrice interculturale, Simona Ricci, Segretaria Provinciale CGIL, Frida Neri, cantautrice e counselor filosofico.

17 ottobre 2014 ore 21 – Centro Civico Montemaggiore al Metauro (PU), introduzione  alla serata conclusiva della iniziativa “Sguardi di guerra” dell’Associazione Culturale Liberamente. La serata sarà dedicata alla discussione del libro di Antonella Appiano, Qui Siria, Clandestina ritorna a Damasco, Quintadicopertina, e-book, sarà presente l’autrice.

29 agosto 2014 ore 17 – Pop-sophia a Tolentino per la rassegna Philo-fiction intervento su “Famiglie italiane dai Fantozzi ai Cesaroni” con Salvatore Patriarca.

4 luglio 2014 ore 22.30 – Pop-sophia a Pesaro per la rassegna Philo-fiction intervento su “Modern Family o ritorno a Futuro” con Salvatore Patriarca

3 maggio 2014  ore 17 – sede ANPI Urbino, in occasione delle iniziative provinciali Una mattina mi son svegliato – per il 25 aprile, intervento su Donne e Militanza da Rosa Luxemburg a Adele Bei, con Giada Fiorucci.

9 aprile 2014 ore 17 – Aperitivi culturali Sferisterio Cultura (Antichi Forni, Macerata). Intervento su Gender e performatività nell’ambito dell’incontro coordinato da Cinzia Maroni,  con  Francesco Micheli e Nina’s Drag Queen. Il tema è quello del femminile a teatro dalla tragedia greca alle Drag Queen, passando per Shakespeare. L’occasione è quella dello spettacolo delle Nina’s Drag Queen, Il giardino delle ciliegie.

27 marzo 2014 ore 19 a Roma – Università Luiss Guido Carli (aula Silvano Toti Via Romanina 32) – Monia Andreani e Umberto Curi per il ciclo delle conversazioni romane di Popsophia –  Pilofiction: la popfilosofia indaga le serie tv, interverranno su Grey’s Anatomy o della passione.

 7 marzo 2014 ore 21 a Sant’Ippolito (PU) – Biblioteca comunale – Monia Andreani e  Benedetta Zorzi – conferenza incontro sul tema: Donne, chiesa e società: quale 8 marzo?

15 febbraio 2014 ore 9.30 – 17 a Fano, Eremo di Monte Giove – per il ciclo Giornate di Spiritualità – L’apocalisse è ancora un genere letterario? Monia Andreani e Damiano Bondi – una giornata di studio e approfondimento sul rapporto tra l’antropologia filosofica e le visioni ecologiche apocalittiche.

26 dicembre 2013 ore 16 a Roma intervista di Felice Cimatti  a Fahreneit RADIO 3, su Twilight. Filosofia della vulnerabilità.

12 novembre 2013 ore 15-18 Fano Memoteca Montanari – Monia Andreani terrà una lezione per il Corso Conoscersi per Comprendersi  dal titolo La terza cultura dentro la scuola: interculturalità e differenze di genere. http://www.millemondifano.org/conoscersi-per-comprendersi/conoscersi-per-comprendersi

31 agosto 2013 ore 17 Tolentino Castello della Rancia  per il festival Popsophia terrà una conferenza dal titolo Desperate housewives o del terzo incluso. http://www.ilmascalzone.it/2013/08/popsophia-al-castello-della-rancia-la-filosofia-la-danza-e-desperate-housewives/

 7 luglio 2013 ore 22 Pesaro Rocca Costanza - nei sotterranei - Monia Andreani e Valeria Ottonelli chiuderanno simbolicamente Popsophia con una riflessione sull'eroismo al femminile tra vere eroine ed eroine normalizzate nell'ottica della libertà femminile.

6 luglio 2013 ore 19 Pesaro Rocca Costanza – nei sotterranei -  all’interno del festival Popsophia Monia Andreani e Salvatore Patriarca parleranno degli antieroi seriali vampiri e zombie figure ormai al centro dell’immaginario dell’umano.

20 giugno 2013 ore 15 – 19 Perugia Sala della Partecipazione della Regione Umbria (Piazza Italia 7) AIGA (Associazione dei Giovani Avvocati) organizza il Convegno Femminicidio. Prospettive giuridiche del fenomeno all’interno dei lavori Monia Andreani  tiene la relazione dal titolo Femminicidio. La multidimensionalità del fenomeno. Intervengono la criminologa Sonia Moretti con una relazione dal titolo Clinica criminologica del femminicidio; l’Avvocato Giovanni Maria Giaquinto con la relazione Una nuova figura di reato?Inoltre Monia Andreani e Livia Nicolini (Università per Stranieri di Perugia) con la relazione La violenza nei confronti della donna prostituita nel quadro del fenomeno criminale della tratta.

13 giugno 2013 ore 20 Università degli Studi di Urbino (Urbino, sala del Maniscalco) – Per rendere omaggio ai salotti  di corte che  Battista Sforza, vissuta accanto a Federico da Montefeltro, teneva nella sua dimora a Palazzo Ducale, una delle più splendide e celebri Corti del Rinascimento italiano, l’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo e l’Assessorato Pari Opportunità del Comune ripropongono la fortunata serie di incontri “alla corte di Battista”, il cui titolo s’ispira appunto alle radici storiche della città di Urbino e l’obiettivo è rilanciare il fermento culturale tipico di quel periodo.

La serata del 13 giugno sarà dedicata al dibattito pubblico tra ricerca farmacologica e bioetica. Il difficile studio delle malattie rare. Quando e perché la filosofia etica da una mano alla scienza. Protagonisti saranno Sara Biagiotti, Monia Andreani, Roberta Bartoletti, Laura Chiarantini, Marco Rocchi. http://post.uniurb.it/?p=3966

08 giugno 2013 ore 17.30 Partecipazione a Neo-liberismo. Teorie politiche e narrazioni, con Luigi Alfieri, Monia Andreani, Paolo Ercolani, Domenico Losurdo, Marica Setaro, Paolo Savoia, SANT’IPPOLITO (PU) • Località Casaletto

06 giugno 2013 ore 21.30 Presentazione di Twilight. Filosofia della vulnerabilità di Monia Andreani: una riflessione filosofica orientata dalla convinzione che riconoscere la comune vulnerabilità significhi costruire nuove relazioni di cura e di comunità. Ne discuteremo con l’autrice, Monia Andreani e con Gaia Giuliani, ricercatrice in Studi coloniali e postcoloniali e curatrice del blog “Distopie. Racconti troppo umani di mondi postumani”. Introduce e modera Chiara Martucci. Presso la Scighera, Milano, in Via Candiani 131, nel cuore del quartiere Bovisa. http://lascighera.org/umani-troppo-umani-vampiri-zombies-e-apocalissi-metafore-della-crisi-e-della-vulnerabilit

1 giugno 2013 ore 20.45 Presentazione di Contro  Versa. Genealogie impreviste di nate negli anni 70 e ditorni, di Sabbia rossa edizioni, presso la sede dell’Udi di Pesaro in Via Martini 27, Pesaro – all’interno del Laboratorio Donnae con la presentazione di Pina Nuzzo e la partecipazione di Loredana De Vitis e Monia Andreani due delle autrici del volume.

11 gennaio 2013 ore 21.30, Presentazione di Twilight. Filosofia della vulnerabilità a Roma all’interno della rassegna del Centro Studi Psicologia e Letteratura fondato da Aldo Carotenuto presso Officina Libreria Lithos (Via Vigevano 2)

Dal 14 al 29 luglio 2012, Coordinamento di Filofiction, la rassegna notturna di Popsophia
Civitanova Marche Alta – ex Pescheria – dalle ore 23.30
Quando la filosofia si interroga delle passioni del presente, degli umori virali, della narrazione della nostra attualità, voracemente consumata durante le nostre lunghe e sempre più solitarie ore davanti allo schermo.

14 luglio 2012 Popsophia. Festival del Contemporaneo – ore 23.30
Civitanova Marche Alta – ex Pescheria
Monia Andreani e Lucia Tancredi discutono del Pudore nella fiction e nella letteratura della contemporaneità

12 luglio 2012 – Pesaro – ore 18
Libreria il Catalogo
Presentazione del Volume: Bellezza femminile e verità. Modelli e ruoli nella comunicazione sessista di Judith Tissi Pinnock e Serena Gillini Ballista, Fausto Lupetti editore, 2012
Ne discutono: Antonella Pompilio e Monia Andreani
Saranno presenti le autrici.

7 giugno 2012 – Perugia, Sala di Partecipazione Palazzo Cesaroni
Presentazione del Libro Occhi di Maschio. Le donne e la televisione italiana, dal 1954 ad oggi, di Daniela Brancati

Ne discutono con l’autrice Rosalba Iannucci (Dirigente Servizio Documentazione del Consiglio regionale dell’Umbria), Anna Mossutto ( Direttore responsabile Corriere dell’Umbria), Monia Andreani (filosofa, docente di Diritti Umani all’Università per Stranieri di Perugia), Patrizia Romani (Direttore Rai sede regionale per l’Umbria). Conclude l’incontro Margherita Vagaggini (Componente Corecom Regione Umbria).

Fano, 12 maggio 2012 ore 18.05 Fano, Libreria Mondadori, Presentazione del Volume di Sandro Bellassai, L’invenzione della virilità, Carocci, 2011
sarà presente l’autore

 

 

 

 

 

 

 

 

Fano, domenica 25 marzo, ore 17, Eremo di Monte Giove, presentazione di
Twilight -filosofia della vulnerabilità di Monia Andreani. -EV Casa Editrice

coordina Lucia Tancredi
sarà presente l’Autrice.

Filosofia della vulnerabilità è una riflessione filosofica attraverso i personaggi della saga di Twilight, guidata da un pensiero: riconoscere la comune vulnerabilità significa costruire nuove relazioni di cura e di comunità.  Monia Andreani ha scelto di leggere e analizzare questi temi affrontando la versione più attuale di una figura dell’immaginario moderno come quella del vampiro che, dall’essere il simbolo del male e la rappresentazione della violenza fredda, si trasfigura fino a mostrarci i segni di un soggetto segnato dalla perdita e dalla sofferenza, pur rimanendo immortale. Chi ha letto, visto e amato questa storia ha assorbito il messaggio che ne proviene, fortemente improntato sulla consapevolezza della solitudine superabile solo nell’aggregarsi insieme tra diversi, della vulnerabilità in quanto condizione determinante, dell’etica della cura come sostegno morale al vivere in comune.